Chiese

Chiesa di San Giovanni Battista in Vazzola

Chiesa di San Giovanni Battista in Vazzola - Gianni Desti

La Chiesa di San Giovanni Battista in Vazzola si trova nell’ampia Piazza Vittorio Emanuele; innalzata nel 1400 e consacrata nel 1490, fu costruita sulle fondamenta di una più antica chiesa di cui si ritrovò ben conservato il pavimento. Lo stile è tra il bizantino e il lombardesco; divisa in tre navate conta di tre dei sette altari cui era fornita. Ornano la chiesa e la sacrestia interessanti affreschi: “Il Battesimo di Gesù” (1530) attribuito a Francesco da Milano; “Il San Giovanni nel deserto” attribuito prima a Palma il Giovane, poi al Celesti, poi a Fiumani (1690). Presso il Museo d’Arte Sacra di Vittorio Veneto sono inoltre custodite tre pale di proprietà della Chiesa di Vazzola: “La deposizione” di Palma il giovane; “San Maccario” del Beccaruzzi; “Sant’Elena” di autore ignoto.
La chiesa ristrutturata ad inizio secolo presenta una facciata neoclassica con protiro coronato sul timpano dalle immagini dei compatroni. A lato si eleva il campanile di stile gotico che sostituisce l’autentica torre campanaria distrutta nella I° Guerra Mondiale.

Riferimenti:

Orario Sante Messe
Valido per tutto l'anno solare

  • feriale ore 16:30 - Lunedì in Casa di Soggiorno F.lli Mozzetti
  • feriale ore 19.00 - Mercoledì e Venerdì in Casa di Soggiorno F.lli Mozzetti
  • festivo ore 11:00 e 19.00 - Chiesa Arcipretale
  • prefestivo ore 19.00 - Chiesa Arcipretale

Chiesa di San Martino Vescovo in Visnà

Chiesa di San Martino in Visnà - Foto di Gianni Desti

La Chiesa di San Martino Vescovo in Visnà, nominata per la prima volta nel 1124 nell’atto di offerta della chiesa e dell’ospizio di Piave, fatta alla Santa Sede dal Priore Benedettino per porli sotto la protezione di San Pietro (vedi Cronache benedettine della parrocchia), con il vecchio campanile furono distrutti e poi ricostruiti. La vecchia cappella romanica, dedicata a San Martino di Tours, venne restaurata a più riprese dal 1600 fino al 1918 quando subì gravi devastazioni. Andarono perdute grandi opere artistiche; rimane ora visibile nell’altare di S.Anna una tela raffigurante “La Madonna del Rosario” del 1700 circa. Si potè invece, ricomporre il coro in legno intagliato di Angelo Piagatti (1711-1714) composto da 12 quadri divisi da cariatidi e sormontati da apostoli e il coro del 1600. Della vecchia chiesa rimane una piccola porzione di sacrestia con una lapide funeraria datata 1500.

Riferimenti: 

Orario Sante Messe:
dal 31 Marzo al 30 settembre

  • feriale ore 18.00 - Martedì e Giovedì
  • festivo ore 9.30

Chiesa di San Francesco d'Assisi in Tezze di Piave

Chiesa di San Francesco d'Assisi in Tezze di Piave - Foto di Gianni Desti

La Chiesa di San Francesco d'Assisi in Tezze di Piave venne consacrata nel 1634 e, come ricorda la lapide della facciata esterna, venne ampliata nel 1762. La Guerra distrusse insieme la chiesa e il campanile anche gran parte del corredo artistico tra cui l’altare maggiore in marmo policromo e due pale dell’altare attribuite a Pomponio Amalteo e al Pordenone; di buon interesse rimane anche il coro ligneo. La chiesa con i tre altari dedicati a Sant’Antonio, San Gregorio, Santa Maria di Lourdes, ha recentemente subito un totale restauro. Sono stati riportati alla loro suggestiva bellezza gli affreschi dei soffitti, due dipinti ritrovati in sacrestia e tutta la parte muraria interna ed esterna.

Riferimenti:

Orario Sante Messe:
dal 31 marzo al 30 settembre

  • feriale ore  19:00 - dal lunedì al venerdì
  • festivo ore 09:30