Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l’utilizzo dei cookie.

Privacy policy
Seguici su
cerca

Reddito di cittadinanza

Il Reddito di cittadinanza costituisce una misura di carattere assistenziale per il contrasto della povertà e dell'esclusione sociale, una misura di politica attiva del lavoro in quanto è subordinata all'adesione a percorsi e programmi personalizzati che prevedono la ricerca attiva del lavoro.

Il reddito di cittadinanza riguardante nuclei familiari in cui tutti i componenti abbiano più di 67 anni di età viene denominato "Pensione di Cittadinanza".

Requisiti per fare la domanda

  • Cittadinanza:

Essere cittadino italiano o europeo o lungo soggiornante e risiedere in Italia da almeno 10 anni, di cui gli ultimi 2 in via continuativa.

  • ISEE:

inferiore ad Euro 9.360,00.

  • Patrimonio immobiliare:

Possedere un patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa di abitazione, non superiore ad Euro 30.000,00.

  • Patrimonio finanziario:

Avere un patrimonio finanziario non superiore ad Euro 6.000,00, con possibilità di evenutali incrementazioni.

  • Reddito familiare:

Avere un reddito familiare inferiore ad Euro 6.000,00 moltiplicato per la scala di equivalenza. La soglia è maggiore per i nuclei familiari residenti in abitazioni in affitto.

Come richiederlo

La domanda può essere presentata telematicamente attraverso il sito https://www.redditodicittadinanza.gov.it/schede/richiedi, di persona presso i CAF oppure, dopo il quinto giorno di ciascun mese, presso gli uffici postali.

La carta rilasciata, consete l'acquisto di ogni genere di beni di consumo e servizi ad eccezione di alcune specifiche categorie.

Il beneficio deve essere fruito entro il mese successivo a quello di erogazione. L'importo non speso o non prelevato viene sottratto nella mensilità successiva, nei limiti del 20% del beneficio erogato.

Condizioni

Per ricevere il Reddito di Cittadinanza è necessaria l'immediata disponibilità al lavoro, l'adesione ad un percorso personalizzato di accompagnamento all'inserimento lavorativo.

Al rispetto di queste condizioni sono tenuti tutti i componente del nucleo familiare maggiorenni, non occupati e che non frequentano un regolare corso di studi.